Migliore selezione di prodotti elettronici con le nostre recensioni

B&O PLAY by Bang & Olufsen Beoplay H5 Auricolari tooth Wireless : Auricolari Bluetooth B&O H5. Alta qualità ad un prezzo per poche tasche

La musica è una delle mie passioni, la ascolto per ore tutti i giorni e ho impiegato quasi un mese per trovare il paio di cuffie wireless più adatte alle mie necessità. Ho confrontato svariati modelli e alla fine la mia scelta è ricaduta sulle h5 per via di questi fattori:- design- qualità del suono- praticità/comodità- microfono integrato di alta qualitàconsiderato il prezzo, ammetto di aver corso un rischio perché alcune di queste caratteristiche sono difficili da valutare online. Dopo oltre un mese di utilizzo intensivo (tutti i giorni, almeno 4 ore al giorno in ufficio/casa/strada) sono molto soddisfatto della mia scelta, con qualche riserva. La qualità del prodotto è eccellente: i materiali sono ottimi e direi molto resistenti oltre che esteticamente piacevoli. Nonostante qualche recensione critica, davo per scontato che la connettività non sarebbe stata un problema, e così è stato. Pairing immediato con iphone, ipad e mac, e segnale molto stabile anche quando il dispositivo è relativamente lontano. La qualità del suono mi ha sorpreso in positivo: meglio delle beats in-ear con cavo che utilizzavo prima e non troppo distante dalle grado (sempre in-ear) che ho letteralmente consumato in anni di utilizzo. Non ho provato molte cuffie wireless, ma queste sono decisamente le migliori nella categoria in-ear (e su un altro pianeta rispetto a airpods). Da un punto di vista pratico, mi sono da subito orientato su un modello in-ear perché trovo scomode le cuffie rigide “da rapper” con l’arco che collega i due auricolari: mi danno fastidio in testa, le trovo ingombranti e non so mai dove metterle quando non le uso. Le h5 sotto questo aspetto sono eccezionali, quando non le uso le tengo al collo e mi dimentico di averle addosso, stanno attaccate tra di loro grazie ai magneti e non sono troppo vistose (volendo entrano in tasca, anche se non lo raccomando).

Mi sono voluto regalare un prodotto che considereo di punta perchè spendere 200 euro quando si trovano modelli con uno zero in meno ti fa capire che quello che compri o ha un certo valore o che stai per prendere una fregatura. La qualità audio è incredibile, ho varie cuffie bose on ear, bose around ear, beats noise cancelling e direi che questo sono uno scalino sotto ma impercettibile. Perdono solo sui bassi ma sono rimasto impressionato dalla qualità del suono. Ogni persona ha una forma di orecchio diversa e certamente non mi aspettavo miracoli ma nonostante tutte le prove io perdo spesso le cuffie. Le batterie non durano più di 6 ore e questo è sicuro un grosso limite. Se vengono utilizzate come auricolare per il telefono possono essere accese solo quando arriva la chiamata, l’aggancio bluetooth è rapidissimo.

Assolutamente difficile questa recensione, non tanto per la qualità del prodotto che a mio parere sotto il profilo acustico e costruttivo meriterebbe le 5 stelle, la reale difficoltà è riuscire a comprenderne il vero valore e rapportarlo alla proposta a cui questi auricolari vengono commercializzatima prima della analisi meramente economica vediamo di capire quali sono le vere eccellenze di questo prodotto che se paragonato ad articoli simili di altre marche rinomate costa il triplo (non voglio parlare dei cloni cinesi che troviamo ad un decimo del costo)-design: originali ed eleganti, riescono ad essere indossate (ma non fatelo) anche sotto un casco senza dare alcun fastidio perchè non sporgono molto dal padiglione, disponibili in colorazione piombo o rosa antico, portano la firma di un designer, jakob wagner, che ha collaborato con marchi internazionali ed anche italiani come alessi o cappellini-materiali: assolutamente eccellenti , oltre ai praticamente obbligatori polimeri troverete alluminio, gomma e tessuto in una ricerca di continuità senza risultare avulsi dal contesto del prodotto, in modo da rendere una linea elegante senza appesantire la struttura e soprattutto garantire una robustezza superiore a quanto ad oggi disponibile per tali articoli che tutti sappiamo essere eccessivamente fragili. -tecnologia: quanto di meglio disponibile al momento, controlli di spegnimento magnetico, base di ricarica a contatto, bluetooth 4. 2 con l’ultima versione di aptx in grado di ridurre drasticamente la latenza di questi apparati e coloro che usano gli auricolari bluetooth per suonare sanno di cosa sto parlando. -acustica: dopo aver trovato i giusti adattatori auricolari scegliendo tra la versione in gomma siliconica o quelli in schiuma memory brevettata da b&o e denominata comply sport premium con sweatguard ovvero con protezione dei drivers sottostanti da sudore e sporco, riuscirete ad ascoltare i vostri brani in mobilità ad una qualità difficilmente paragonabile ad altri auricolari. Dotati di un filocomando con soli 3 pulsanti, il classico mutifunzione (mfb) e i canonici + e – dedicati al volume, consente la risposta alle chiamate e il movimento tra le tracce con pressioni ripetute del mfb, non si tratta di un comando touch ma riporta i microinterruttori sul retro della parte serigrafata onde evitare che le scritte scompaiano durante l’uso. Una questione che vedo molto dibattuta è il sistema di ricarica unico tramite un dock magnetico e nessun ingresso microusb sugli auricolari per poterli ricaricare con normali alimentatori da smartphone. Ebbene la rimozione di un ingresso microusb è a mio parere una scelta tecnica per garantire una durata notevolmente più ampia del prodotto proprio perché tale porta è una delle maggiori cause della rottura dei normali auricolari, un vero e proprio tallone d’achille che viene eliminato ricorrendo ad un piccolo cubetto su cui far aderire le beoplay h5, e per il trasporto dello stesso dock, comunque piccolo e leggero si può usare il pratico sacchetto in velluto fornito in dotazione dove riporrete anche gli auricolari quando non utilizzati. L’aderenza magnetica non serve unicamente ad assicurarli al collo quando non utilizzati o a farli aderire al dock, ma serve anche per spegnerli in quanto avvicinandoli si disattiveranno nel giro di pochi secondi (hanno comunque uno standby di 5 minuti) facendo risparmiare preziosa batteria. La durata dell’accumulatore è di circa 5 ore ed il tempo di ricarica da me testato si aggira sui 110 minuti circa, non un tempo record ma comunque nella norma. L’accoppiamento standard via bluetooth avviene la prima volta rapidamente a patto di rispettare la corretta sequenza operativa poiché questi auricolari sono anche configurabili e aggiornabili tramite la app beoplay che utilizza la modalità bt dati.

Non cadono dal padiglione o almeno difficilmente. Io sono altamente soddisfatto la bang neppure stavolta ha deluso le mie aspettative.

  • La batteria non dura molto siamo sotto la media
  • Cari ma validi, per lo sportivo appassionato di musica
  • Suono cristallino in un design accattivante, ma

B&O PLAY by Bang & Olufsen Beoplay H5 Auricolari Bluetooth Wireless, Nero

  • Clicca qui
    per verificare la compatibilità di questo prodotto con il tuo modello
  • Immergiti nel suono wireless per vivere una vita sempre in movimento
  • Adatta il profilo audio in modo da plasmarlo in base alle tue attività tramite l’App
  • Comode per i viaggi lunghi
  • Concepite per essere sempre in giro, resistenti agli schizzi e alla polvere

Ad essere sincero, tra tutte le recensioni che ho scritto, questa è la più difficoltosa, perché sono combattuto da forti pregiudizi legati al prezzo per questi auricolari bluetooth serie h5 della bang & olufsen… nel mio immaginario razionale nessun auricolare può costare così caro… anche se stiamo parlando di alto livello hi-fi di marca. Stiamo parlando infatti di 250 euro circa per un paio di auricolari portatili. Ma procediamo con ordine ed andiamo a vedere le caratteristiche di queste cuffie auricolari bluetooth marcate bang & olufsen. Sicuramente tanto design, tanta tecnologia, ma si gioca anche molto sul marchio della storica casa danese fondata nel 1925 e specializzata in impianti alta fedeltà audio al pari di marche del calibro di bose, marantz, akai, boston acustics, technics, teac insomma le case costruttrici più prestigiose di sempre nel campo audio storico degli hi-fi. Per fare un paragone, anche il monitor del mio pc, monta casse bang & olufsen sono piccole e potenti, ma non entusiasmano perché in esterno arriva un suono piatto senza bassi, al contrario questi auricolari bluetooth suonano in modo eccelso ed anche ad un volume massimo non c’è alcuna distorsione del suono che rimane limpido e cristallino con bassi tipo loudness accettabili. Vediamo quindi cosa mi ha colpito e quali sono a mio avviso gli aspetti da rivedere. Partiamo subito con il piede sbagliato all’apertura, perché l’unboxing non è dei più agevoli. Indubbiamente la confezione esterna è pulita e sobria; un parallelepipedo rettangolare con il tappo che copre per intero la parte inferiore, dando un effetto sottovuoto che rende difficile il disaccoppiamento della scatola e la conseguente apertura. Per dirla in breve, occorre penare non poco, quando si apre la confezione per la prima volta. La scatola esterna è molto robusta ed altrettanto sicura grazie ad un’imbottitura interna di neoprene molto spesso, ma è troppo smorta nei colori, cosa che non gradisco affatto, visto che mi piacciono molto i colori ed a mio avviso, la presentazione per prodotti costosi è importante e deve fare la differenza rispetto alla norma a primo impatto.

Pulizia audio ottima, gestione da app per ios divertente, equalizzatore molto semplice e funzionale. Non mi piacciono i comandi volume poco ‘digitali’ e troppo ‘bottoni’ alla vecchia maniera. Molto pratica la calamita per portarle al collo. Secondo me in termini di volume potrebbero dare di più (le classiche cuffie apple fornite con iphone e utilizzate con quest’ultimo sono molto piu potenti). La connessione bluetooth rivedibile, con alcuni dispositivi (tipo imac e macbook pro 2016) mi sono dannato un po’ perché disconnetteva di continuo. Il prezzo è sinceramente esagerato per l’effettivo valore del prodotto. Per chi usa mac/apple consiglio di aspettare di testare le airpods che escono tra qualche settimana e poi decidere. Io ho acquistato queste perché sono un fanatico del marchio b&o.

Ottimi come qualità del suono ma per lo sport non vanno bene hanno tutti gli stessi problemi di cadere dall’orecchio.

Next PagePrevious Page
Similar Posts
One Comment