Migliore selezione di prodotti elettronici con le nostre recensioni

Scosche Rhythm : Ottimo strumento di allenamento

Ottimo non perde un colpo, testato anche in piscina. Collegato facilmente con suunto ambit 2. Molto più efficace della fascia cardio.

è esattamente il prodotto che cercavo. Non sopportando le fasce toraciche questo prodotto è perfetto, oltretutto essendo ant+ e bluetooth le posso collegarlo sia al cellulare che al suunto che uso per correre. La fascia è comoda e permette di regolarlo bene, lo uso nello stesso braccio dell’orologio e quindi la connessione è perfetta anche con diversi strati.

Anche se costa un po caro devo ammettere che vale tutti i soldi spesi, connesso a garmin fenix 3 funziona perfettamente ed è facilissimo da impostare e usare.

Alternativa al classico monitor da mettere sul torace. Funziona bene ma è complicato da indossare d’inverno quando si usano indumenti a maniche lunghe. Già dopo il terzo uso la connessione con il telefono non è più stabile. Consiglio la ricarica ad ogni uscita,si connette al mio telefono android e con l’applicazione runstastic usando sia il bluetooth che ant+.

  • Ottimo strumento di allenamento
  • Volevo restituirlo poiDOVREBBERO ALLEGARE MAGGIORI ISTRUZIONI O CONSIGLI!!!
  • Ottimo CF bluetooth

Scosche Rhythm+ Cardiofrequenzimetro da Avanbraccio per iOS e Android, Ant+, Nero

Ero quasi rassegnato, avevo già aperto la pratica di reso quando ho trovato il punto giusto dell’avambraccio dove per me ora sembra funzionare (confrontato con pulsossimetro e fascia cardio tradizionale). Altrimenti mi dava misurazioni assurde tipo calo drastico di pulsazioni durante gli squat per poi risalire in maniera altalenante alla frequenza reale. Nelle istruzioni cartacee consigliano di posizionarlo all’interno dell’avambraccio ma nel video sul sito si vede un atleta slacciarlo (con relativo piccolo segno sulla pelle) ed è posizionato come nella mia foto. Speriamo che con questa mia, nel caso vi venga voglia di acquistarlo, possa aiutarvi.

Ho acquistato il lettore ottico biometrico scosche perchè non posso allenarmi senza la rivelazione del battito cardiaco. Purtroppo sono proprio intollerante a qualsiasi fascia cardio, mi crea irritazioni, bruciori sino a piaghe specie nei periodi estivi. Con il rhythm+ ho risolto tutto. Lo sto utilizzando da 2 settimane, ogni giorno, nelle mie corse mattutine, di 10 12 14 km. Abbinato ad un forerunner 220 in ant+. Lo indosso subito sopra il garmin , quindi sopra il polso. Nessun problema, bpm rilevati sensa esitazione dall’inizio alla fine di ogni sessione, sotto qualunque condizione meteo ( ho corso 2 volte con pioggia ). La fascia a strappo ha un ottimo grip ed una volta indossato il rhythm+ rimarrà fermo in sede. Unica accortezza per chi è runner: se lo si usa abbinato ad uno sport watch in ant+ esso deve trovarsi sullo stesso braccio dove vi è l’orologio per evitare di perdere il segnale in maniera randomizzata durante la corsa per il movimento naturale delle braccia. Lo consiglio a chi, come me, ha problemi con le tradizionali fasce cardio e non vuole rinunciare ad allenarsi tenendo sotto controllo il proprio battito cardiaco.

Possiedo diversi cardiofrequenzimetri, e mi alleno diverse ore ogni settimana. Ho acquistato questo sensore di frequenza cardiaca da braccio come alternativa alla classica fascia toracica, alla quale sono abituato e che non mi dà alcun fastidio particolare, ma che non mi va di utilizzare quando mi alleno in estate a torso nudo. Questo cf funziona perfettamente con il mio polar m400 e i miei dispositivi android e windows, dà valori quasi esattamente sovrapponibili a quelli della miglior fascia toracica polar h7. Di sicuro le eventuali differenze sono minime, e non influenti per il consumo calorico e il controllo dell’allenamento in varie zone di frequenza cardiaca (che sono già delle stime con approssimazioni). E’ molto pratico da trasportare ed indossare, viene fornito con due buoni bracciali di misura diversa, adatti per avambraccio, braccio e polso. Non ho ancora provato sulle gambe, ma non credo ci sarebbero problemi. Per alcune attività in cui l’avambraccio è coinvolto (arti marziali, kettlebell, grip training. ) può non essere adatto, ma sono contesti in cui la fascia toracica non dà alcun problema, ed uso quindi quella. Unici dubbi riguardano la robustezza (il materiale plastico è piuttosto “leggero”, credo sia meglio far attenzione a non sottoporlo ad urti troppo violenti) e la durata nel tempo del velcro dei bracciali (che sono comunque ben fatti e sarebbero facilmente sostituibili). Per il resto sta sostituendo la mia fascia polar in molte mie sessioni di allenamento, ed la sua praticità ha cominciato a farmi monitorare anche brevi attività in cui prima non mi davo neppure pena di misurare alcunché.

Next PagePrevious Page
Tags
Similar Posts
One Comment