Migliore selezione di prodotti elettronici con le nostre recensioni

Yamaha WX-030 Speaker Attivo : Primo passo musiccast

Non mi aspettavo dei bassi così corposi da un oggettino di tali dimensioni. Responsivo e facile da usate tramite app musiccast o via airplay.

Il suono e’ buono, il problema e’ quando suoni le canzoni del telefono che non e’ stabile continua ad interrompersi, sto indagando per capire se e’ un problema di rete, ho lo stesso problema con il bluethoot, spero di risolvere ho 3 vx010 1 vx030 ed un rx-v581, la gestione da app e’ bellissima.

Yamaha WX-030 Speaker Attivo, Potenza 40 W, Nero

  • Clicca qui
    per verificare la compatibilità di questo prodotto con il tuo modello
  • Codice Prodotto: 125717

Suono di buona qualità anche ad alto volume. La configurazione é stata semplice e ora lo utilizzo insieme alla soundbar.

Speaker attivo con struttura in metallo espanso e alluminio. Dotato di network, Wi-Fi, servizi streaming e Bluetooth, aux in. Posizionamento su ripiano o appeso a muro in orizzontale o verticale, potenza 40W.

Yamaha WX-030 Speaker Attivo, Potenza 40 W, Nero : Comincio col dire cosa non è questo speaker: lo guardi in foto e rischi di credere sia una delle varie casse bluetooth sul mercato, posto che se ne trovano anche al doppio del prezzo e che 169 euro non è nemmeno tanto per quelle di marca. Invece si tratta di una cassa attiva da 40w di discrete dimensioni e peso (più di 2 kg) la cui applicazione è fondamentalmente fissa, addirittura a muro se ne avete la possibilità. Potete benissimo riadattare il cavo di alimentazione (normalissimo, con attacco “a otto”) che di per sé è bello lungo, agevolando così posizionamenti sopra una parete attrezzata, come ho fatto io, oppure nel pieno stile filodiffusione ai vertice alto di una stanza, facendo passare il filo da una canalina o lungo il sottotetto. Se invece volete metterla a muro, appendendola semplicemente o avvitandola al supporto e lasciando che sporga in modo discreto per 12 cm, basta che in quel punto arrivino i fili di alimentazione. Non si vedrà nulla, grazie all’accortezza della yamaha di creare una rientranza sufficiente a nasconderli, evitando che sporgano da qualche parte. Questo aspetto risulta fondamentale qualora vogliate spendere qualcosina per creare una configurazione multiroom che, sin da quando pensavo avrei avuto una casa tutta mia, ho sempre sognato: una cassa in ogni stanza o nei punti nevralgici della casa da poter controllare insieme (come la filodiffusione, per l’appunto) o in maniera distinta (se vostra figlia ascolta rovazzi e voi beethoven in salotto) grazie all’app per android/iphone musiccast della yamaha. Potete creare delle vere e proprie stanze da assegnare alle casse in esse posizionate, gestendo i flussi musicali provenienti da una miriade di fonti possibili:- bluetooth (ma se la usate solo così è come possedere una ferrari per farla entrare e uscire dal garage)- spotify (ha la funzione connect nativa, quindi se avete spotify premium potete sfruttarlo appieno. E funziona favolosamente)- deezer- napster- juke- tidal- airplay- server privato. Ma, spotify a parte, ho letteralmente amato la possibilità di ascoltare gratuitamente una gamma infinita di web radio presenti. Potete scegliere un paese particolare, una lingua particolare o più semplicemente uno stile particolare.

Next PagePrevious Page
Tags:
Similar Posts
One Comment